Importanza delle visite mediche preventive periodiche PDF Stampa E-mail

Tra le principali funzioni della medicina dello sport sono da includersi quelle:

1) Medicina preventiva

2) Valutazione funzionale

3) Educazione sanitaria

Attualmente le attività sportive possono essere suddivise in quattro grandi fasce:

1) Sport accessibili a tutti

2) Sport riservati a persone sane anche se portatrici di handicap

3) Sport di elevato impegno fisico ed agonistico

4) Sport di eccezionale impegno fisico

A ciascuna di queste quattro categorie la Medicina dello sport si rivolge con finalità alquanto diverse.

Per il primo gruppo è importante la prevenzione delle malattie degenerative cardiovascolari ed osteoarticolari, dell'obesità e degli effetti negativi dell'invecchiamento ed è consigliato a tutti:bambini, adulti, anziani, maschi e femmine .E' necessario valutare il giusto tipo di esercizio fisico, la giusta quantità,l' intensità e la frequenza ottimali di allenamento.

Per il secondo gruppo, invece, è essenziale riconoscere lo stato di buona salute del soggetto che lo renda idoneo allo svolgimento di attività sportive anche agonistiche.

Per il terzo gruppo sono importanti frequenti controlli strumentali e di laboratorio per portare l'atleta a valori di performance pi√Ļ alti possibili con un ottimale piano di allenamento.

Il quarto gruppo infine rappresenta la base su cui effettuare ricerche di fisiologia in condizioni estreme.

La legislazione italiana prevede che chiunque si dedichi ad attività sportive agonistiche debba sottoporsi con periodicità annuale o biennale a seconda del tipo di sport, ad una visita medica di idoneità effettuata da un medico specialista.

Non dobbiamo dimenticare gli esempi di atleti deceduti improvvisamente durante o subito dopo un allenamento o una gara, e che spesso erano portatori di malattie di cui non erano a conoscenza perché non davano sintomi, ma che potevano essere diagnosticate in tempo con un'accurata visita medica.

Istituito nel 1982, standardizzato a livello europeo, quello sportivo √® il certificato medico-legale pi√Ļ rilasciato in Italia. Qualsiasi sportivo che voglia iscriversi ad una associazione o partecipare ad una gara √® obbligato per legge ad effettuare una visita medica, secondo specifici protocolli cardiologici, che ne garantiscono l'idoneit√† .Ci sar√† un'anamnesi accurata, la misurazione dei parametri antropometrici, elettrocardiogramma a riposo da sforzo e nel recupero, misurazione della pressione prima e dopo sforzo, spirografia, test visivo, esame delle urine. La valutazione del grado di tolleranza allo sforzo fisico deve essere effettuata nel corso dell'elettrocardiogramma in cui viene chiesto al soggetto di salire e scendere da uno sgabello di 50cm (40cm per le donne e 30cm per i ragazzi di statura inferiore a160cm) per 90 volte in 3 minuti, quindi viene effettuato l'elettrocardiogramma dopo sforzo e attraverso il calcolo dell'IRI si inserisce il soggetto in una tabella che parte da ottimo fino ad insufficiente.

La visita medico sportiva ha una periodicità annuale (salvo alcune eccezioni in cui la validità è di 2 anni, per esempio (golf, karting, bocce, tamburello).

Alcune leggi regionali, tuttavia, hanno un po' personalizzato le modalità di applicazione delle norme legislative nel merito di prevenzione nello sport; cosi' pure, invece, in molte regioni, stante ancora l'incompleta applicazione delle stesse, si è generata una situazione in cui il fine ultimo della legge, la tutela della salute dello sportivo, non può, a tutt'oggi, considerarsi totalmente rispettato.

L'impressione è che, nell'ambito specifico, vi sia non poco, ancora da fare.

Dott. Giuseppe Bruno

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna